PROFESSIONALE SOCIO-SANITARIO

chi siamo...

Siamo la classe 3 ASF dell'Istituto Euganeo di Este (la nostra sede si trova al Fermi). Abbiamo creato e gestiamo assieme al prof. di Metodologie Operative Alessandro Zanon, questo sito internet con lo scopo di raccogliere tutte le  esperienze scolastiche degli alunni del nostro indirizzo. Inoltre vorremmo essere  utili a chi è interessato al nostro percorso scolastico:

il nostro Diploma ci permetterà in futuro di lavorare nei servizi sociali, educativi e riabilitativi. Saremo i futuri operatori sociali del territorio!


IIS EUGANEO È capofila della Rete IPS del Veneto indirizzo “Servizi socio-sanitari” che guida il percorso verso la formazione e il riconoscimento della qualifica OSS dei diplomati della Rete. 


Si avvia alla conclusione il corso sperimentale OSS 2016/2017, per diplomati dell'indirizzo professionale sociosanitario.
Si ringrazia, in primo luogo, la Regione del Veneto per l'opportunità offerta ai diplomati di questo indirizzo.

Un grazie speciale al dottor Francesco Facci direttore di Fondazione Santa Tecla di Este che ha contribuito, con le risorse di personale e l'accoglienza dei giovani nella propria sede, a rendere possibile l'iniziativa per i diplomati dell'Euganeo.

Si coglie l'occasione per ricordare che anche per l'anno 2017/2018 sarà avviato un corso sperimentale oss , il cui bando regionale è in fase di ultimazione.

Un augurio a tutti i corsisti veneti che affronteranno gli esami di qualifica nel prossimo mesi di dicembre e uno specialissimo ai corsisti della sede di Este.

 

Il dirigente scolastico
Francesco Bussi



Da quest'anno le ore totali di tirocinio per gli istituti professionali saranno 400, da svolgersi negli ultimi 3 anni. Per  questo motivo il prof. Zanon ci ha proposto diversi approfondimenti con alcuni esperti e professionisti dei servizi sociali. Lo scopo è di confrontarsi e  imparare direttamente da chi lavora nei servizi. I laboratori sono aperti a tutte le classi dell'indirizzo e svolti in orario di lezione o come approfondimento pomeridiano.


"Senza  musica la vita sarebbe un errore" disse un secolo fa Nietzsche: ecco perché facciamo musica in classe! Non si vorrà mica contraddire il filosofo! In questa sezione troverete le attività musicali affrontate in compresenza con Metodologie operative, una raccolta di canti popolari per anziani, qualche canzone per bambini e qualche tecnica mutuata dalla musicoterapia.


Il tirocinio (Alternanza Scuola Lavoro) è l'occasione offerta agli studenti del professionale per mettere in pratica quello che è stato studiato nelle materie di indirizzo (Metodologie Operative, Psicologia e Scienze Umane, Anatomia e Igiene...). Andremo nelle Case di Riposo, nei Centri Diurni per persone diversamente abili, negli Asili Nido e in alcuni Servizi Sanitari come gli Ospedali e le Comunità Terapeutiche. Il tutor scolastico e il tutor aziendale ci seguiranno in ogni esperienza aiutandoci ad apprendere le strategie utilizzate per ogni persona-utente e le particolarità di ogni servizio.


Le attività manuali ed espressive sono educative per i bambini: non solo imparano a manipolare materiali diversi esprimendo emozioni e vissuti personali ma liberano la creatività e le passioni. Di seguito alcune attività fatte in classe!

L’Opera della Provvidenza S. Antonio (O.P.S.A.), fondazione di religione della diocesi di Padova, è una grande struttura residenziale che accoglie persone con grave disabilità intellettiva accompagnata spesso da altre forme di disabilità.

In questa struttura abbiamo avuto l'opportunità di visitare diversi laboratori nei quali si suddividono gli ospiti in base alle loro capacità. Inoltre ci siamo resi conto di quello che potrebbe essere il nostro futuro lavoro.

 


In questa sezione troverai gli appunti,  le spiegazioni di alcune lezioni e qualche approfondimento.


Ci siamo dati tutti da fare dipingendo pareti e armadi, montando e smontando mobili e arredi, abbellendo le pareti con quadri e graffiti, così  dall'anno scolastico 2015/16 pure noi del socio sanitario abbiamo un laboratorio!! A cosa servirà mai si chiederanno i più scettici? Ma a progettare e realizzare  attività di animazione da proporre alla rete dei servizi del territorio! Magari a qualcuno verrà pure la vena artistica!